Il Divorce Planner

Tre matrimoni su 10 vanno a pezzi. Negli ultimi 10 anni i divorzi hanno registrato +43% e hanno quasi raggiunto quota 100mila l’anno. Di pari passo crescono le richieste , da parte dei single di ritorno, di servizi appositi che muovono un business di centinaia di milioni. Per rifarsi n vita, infatti, si stima che chi si è appena lasciato spenda il primo anno da 20mila a 30mila euro.

Un mercato interessante che fa gola a molti. A Milano c’è chi ha organizzato una fiera del divorzio con centinaia di espositori pronti a offrire, a chi ha in corso una separazione , ogni genere di servizio, compresi maghi per la consultazione dei tarocchi, agenzie di escort, test del dna per i figli.

E c’è chi si è anche inventato una nuova professione: il divorde planner. “Il divorce planner ti accompagna nel percorso della separazione in tutti i suoi aspetti. La figura sta spopolando in tutta Europa e anche in Italia ci sono ottime possibilità di successo. Separarsi significa aver bisogno di un team di professionisti, dallo psicoterapeuta all’avvocato, dal commercialista all’investigatore: per questo ho creato un’agenzia che li riunisce tutti” spiega Rossella Dionetti, titolare di Ricomincio da qui, agenzia di Torino.

“Il divorce planner offre anche un aiuto pratico per tutte le necessità organizzative (ricerca di na nuova casa, trasloco, baby sitter, consulente di immagine ecc.)” continua la Dionetti.

Non bisogna per forza essere avvocati, psicologi o commercialisti, ma per seguire le coppie in crisi serve sensibilità. Qualche esperienze presso studi legali è un valido aiuto così come aver frequentato corsi di psicologia, mediazione familiare e/o comunicazione.

Per fatturare ai professionisti il servizio di intermediazione svolto basta la Partita Iva. Se invece si vuole fare da unico riferimento per i clienti, bisogna costituire un’impresa individuale e remunerare singolarmente i collaboratori.

Per allestire un piccolo studio, bastano pochi migliaia di euro tra arredo, telefono e pc. Almeno 5.000 euro vanno invece messi in conto per far conoscere questa attività mediante cartelloni, inserzioni (efficacissime quelle sui mezzi pubblici) e sito Internet.

Prezzi: da 100-150 euro a seduta. Sulle parcelle dei servizi professionali legali, psicologici, fiscali, l’agenzia chiede solitamente una percentuale del 10-20%.


Lascia un commento