Uno Scudo contro i Radicali Liberi

Un fisico tonico e asciutto e una pelle luminosa sono i fattori chiave della bellezza senza età, che si conquista anche a tavola con un menu a base di vegetali, ricchi di antiossidanti in grado di proteggere le cellule da stress ossidativo e invecchiamento precoce.

Ogni cellula dell’organismo produce da uno a tre miliardi di radicali liberi al giorno, un fenomeno fronteggiato da meccanismi di difesa naturali localizzati in modo strategico all’interno delle stesse cellule. Tuttavia a volte questi meccanismi sono insufficienti e devono essere integrati con sostanze antiossidanti vegetali introdotte con il cibo.

E’ importante fornire tutti i giorni all’organismo la giusta quantità di antiossidanti; tra questi in particolare l’acido ascorbico (vitamina C), i tocoferoli (vitamina E), il betacarotene, il licopene e il Q10. Questi principi attivi sono contenuti soprattutto nei frutti dai colori accesi e sono in grado di bloccare la proliferazione dei radicali liberi e il processo infiammatorio alla base dell’invecchiamento precoce, e di proteggere la circolazione e il microcircolo contrastando la cellulite e la couperose.

Il potere antiossidante degli alimenti viene misurato in Orac. Per un effetto anti-età, bisognerebbe introdurre circa 5mila unità Orac al giorno; la dose minima, invece, è di 2.500 – 3.000 Orac.

Ecco cinque consigli da metter in pratica per una strategia anti-age davvero efficace.
– Abbinare frutta e proteine: molta frutta ricca di antiossidanti e povera di zuccheri si sposa bene con i piatti di carne e di pesce.
-Preferire i pesci che vivono in acque fredde: il salmone. il tonno, lo sgombro e il merluzzo sono ricchi di proteine nobili, vitamine e grassi essenziali omega 3 e, perciò, vanno consumate 3-4 volte alla settimana per proteggere la pelle.
– Puntare sulle cotture veloci: è il modo migliore per evitare la degradazione delle vitamine e dei grassi mega 3, che sono sensibili alle alte temperature, e per limitare la formazione di radicali liberi.
– Non eliminare completamente i grassi: meglio non rinunciare alla giusta dose di frutta secca e a un cucchiaio di olio extra vergine d’oliva. I grassi polinsaturi sono indispensabili per la struttura delle cellule e per numerose funzioni, dalla produzione di ormoni al trasporto di vitamine liposolubili. Se mancano, la pelle appare subito più secca e fragile, l’umore ne risente e la concentrazione tende a calare.
– Via libera ai cibi biologici: i vegetali privi di residui di fertilizzanti e pesticidi sono più adatti al consumo crudo e con la buccia.

Lascia un commento