Mister Pronostici

In tre mesi ha conquistato 250mila fan su Facebook con le sue pagine “I Pronostici del Mister, Drago Scommesse, La Dritta”. Azzecca come andranno le partite di calcio, basket, football. Si chiama Gianluca Comandini, romano, 22 anni, è laureando in economia e management alla Luiss.

Come è nata questa idea?
“Appassionato di statistica da sempre, da quattro anni gestisco piccoli investimenti finanziari e organizzo eventi. Poi l’incontro con un ragazzo, appassionato come me di scommesse sportive, mi ha permesso di elaborare un sistema per azzeccare i pronostici”.

Molti pronostici azzeccati, ma qual è il tuo segreto?
“Un algoritmo che ho sviluppato in cui si inseriscono diverse variabili che comprendono accurati dati statistici, ma soprattutto l’intensità dei flussi monetari di giocata (cioè quanti soldi nel mondo si stanno scommettendo su un vento). Così si individuano le partite truccate e quasi sempre quelle facili da indovinare”.

Come è arrivato il successo di Facebook?
“I fan sono arrivati solo con il passaparola e con un pò di fortuna: nel periodo iniziale abbiamo indovinato 142 pronostici esatti consecutivi”.

State guadagnando?
“I primi guadagni arrivano da accordi di collaborazione, ma con l’App “I pronostici del mister” puntiamo a fatturare subito; poi uscirà il sito. Inoltre, diverse società di betting ci offrono ogni giorno proposte di lavoro, collaborazione e ci chiedono di lavorare come loro bookmaker in esclusiva e di acquistare i diritti delle nostre pagine”.

Cosa rispondi a chi ti accusa di spingere a giocare?
“Nelle scommesse non si ha quasi mai successo: nel 90% dei casi vince sempre e comunque il banco. Consigliamo di giocare solo una piccola cifra, per divertimento. Noi stessi ci siamo dati regole precise: non puntiamo più di 100 euro a settimana”.

Lascia un commento