Si possono fare soldi seri in periodo di crisi?

Che non si fanno soldi o si fallisce in questo periodo a causa della crisi, e’ una gran balla… vediamone insieme i motivi…

1° In Italia, il paese della crisi, Assogestioni calcola che fondi e gestori patrimoniali amministrano un patrimonio superiore a 1560 miliardi con una crescita di oltre 200 miliardi nell’arco di 12 mesi… I milionari, come rivela Credit Suisse, non sono mai stati tanti come adesso. L’esercito dei ricchi può contare su quasi un milione e 600 mila famiglie. Nel 2011 erano meno di un milione e 400 mila. Sono oltre 200 mila milionari in più. Grazie alla crisi.

2° Cio’ non toglie che ci sia gente povera e che non arriva a fine mese… e c’e’ anche gente povera che pur di avere qualcosa che “realmente” vuole, farebbe carte false pur di averla. E questi li riconosci che ti dicono di non aver soldi e hanno un iphone in tasca, o vestono firmato. Cio’ dimostra che se vogliono realmente qualcosa, i soldi li trovano… se vogliono realmente qualcosa, sono disposti anche a fare la fila di notte, pur di averlo prima degli altri… In pratica se non comprano da te, e’ solo perche’ non sei riuscito a stimolarli nel modo giusto.

3° Infine trovi le persone che veramente sono senza soldi, che non hanno un iphone, che non vestono di marca… al massimo hanno qualche falso addosso comprato al mercato… che a volte rinunciano anche a spendere sul cibo, comprando schifezze all’hard discount e poi… li trovi al bingo a spendersi tutti soldi che hanno in tasca.. o al tabaccaio a comprare gratta e vinci da 20 euro. Questa e’ la follia piu’ folle, sperano di far soldi NON lavorando. Peccato che TUTTI, non se ne salva nemmeno uno, quelli che hanno vinto una lotteria e non avevano mai avuto soldi, dopo qualche anno si sono ritrovati piu’ poveri di prima.

Una legge universale dice che: se non sei cio’ che vuoi essere e’ solo perche’ compi delle azioni che ti appagano come individuo e non il mondo che vuoi conquistare.

Se vuoi eccellere nel tuo sport preferito, non basta andarti a fare la partitella che ti appaga a livello personale, devi farti il culo e fare anche cose che odi fare, cose che ti fanno soffrire, cose che richiedono rinunce… devi appagare lo sport, non te stesso. Se vuoi eccellere nello studio, non basta studiare cio’ che ti appaga a livello personale, devi farti il culo e studiare anche cose che odi studiare, cose che ti fanno soffrire, cose che richiedono rinunce… devi appagare l’universita’, non te stesso. Se vuoi eccellere nella tua professione, non basta fare quella parte del lavoro che ti appaga a livello personale, devi farti il culo e fare anche cose che odi fare, cose che ti fanno soffrire, cose che richiedono rinunce… devi appagare il mercato, non te stesso.

E se non vinci nel tuo sport preferito, quello in cui ti alleni tanto, a modo tuo, facendo solo cio’ che ti appaga… se non riesci laurearti, pur studiando tanto, ma solo le materie che ti appagano… se non sei ricco con la tua attivita’, pur ammazzandoti la vita, ma compiendo solo azioni che ti appagano… questa e’ la punizione della legge univerale… non ci sono vie di scampo.

Per essere superiori alla media, bisogna compiere azioni superiori dalla media… fare sacrifici, ascoltare chi ha piu’ esperienza di noi (non di anni ma di risultati), accettare di far cose che si odia fare, ma che sai che alla fine sono queste che ti portano il risultato… senza sacrifici non si ottiene nulla… vincere facile e’ solo una presa per il culo… imprimitelo bene in testa!!!!


Lascia un commento