La Tragica Fine dei Networker Senza Lista Nomi

Il numero di persone che trovi sui social è enorme, pensa che solo gli utenti Facebook nel 2015 supereranno il numero degli abitanti in Cina… oltre 1 miliardo di persone collegate tra loro e le trovi tutte a distanza di un click. Si sa, molte di queste nemmeno lo usano, quindi anche se li contatti fai un buco nell’acqua… una buona parte di queste è un utilizzatore assiduo… c’è chi lo usa per piattaforma game… chi per gridare al mondo i propri principi… chi per avere compagnia e cerca amici di tastiera…

Buona Notizia? O Cattiva Notizia?

Diciamo che se vogliamo portare avanti la nostra attività tramite FB, sicuramente avremo difficoltà a parlare con una persona che non si collega mai, come avremo difficoltà a convincere chi ci sta per altro… come scrivemo prima… giocare, strillare i propri principi, in cerca di compagnia. E anche se per caso convincessi qualcuno di questi ultimi, cercherà di portare avanti l’attività nello stesso identico modo…

E’ facile… se mi dicono NO me ne frego…

La paura del rifiuto è il primo motivo per cui le persone non iniziano a fare Network Marketing… peccato che se non accetti il rifiuto non avrai successo in nessuna attività. Accettare il rifiuto è fondamentale. Pensa ad uno sportivo, quante gare perde prima di vincere? Sono tutti rifiuti che deve accettare per crescere… Pensa ad un professionista, quante porte in faccia si prende prima di diventare famoso? Sono tutti rifiuti che deve accettare per crescere. Parliamoci chiaro… Senza Porte in Faccia NON si Cresce!!!

Quante probabilita’ ha di riuscire chi non accetta le porte in faccia?

Z E R O

La dimostrazione di quello che scrivo è la morte di tutti quei fanatici del Network Marketing Senza Lista Nomi… ne avevo parecchi in struttura… anche di nomi importanti in questo mondo Senza Lista Nomi… tutti morti… fatturato zero… bravissimi a parlare, scarsissimi a fare risultati. ATTENZIONE!!! Non sono scarsi loro, alcuni sono veramente in gamba in ciò che fanno… semplicemente è scarso il loro sistema di fare Network Marketing. Non parliamo poi di quel filone che cerca di sponsorizzare chi sta negli altri network… stendiamo un velo pietoso.

Sui social veramente puoi trovare il mondo…

Ma poi devi portarli alle origini del network, sentendoli al telefono, incontrandoli di persona, affiancandoli ai primi incontri, aiutandoli a crescere. Questo è quello che ho fatto sin dall’inizio e quello che facciamo tutt’ora, ogni singolo giorno, con il mio Team. Ho creato un sistema che genera contatti online o che gestisce le mie conoscenze FB, da lì vengono “lavorati” dal sistema, ma poi la prima cosa che facciamo è sentirli al telefono. Le persone hanno bisogno di capire se c’è realmente un individuo dall’altro lato… non vogliono avere a che fare con un computer o con un autorisponditore. Ovvio che un autorisponditore può essere di supporto ma non fa il business.

Il Network Marketing è un business tra persone e funziona da persona a persona…

Le persone vogliono essere seguite, coccolate, formate, e questo è tutto quello che gli diamo per farle crescere. E’ vero che lavoriamo online, ma abbiamo 3 serate formative a settimana, sono 12 al mese, 144 l’anno. Ti rendi conto? Su 365gg, noi diamo formazione per 144gg… ma chi cavolo lo fa? E poi supporto telefonico, email, whatsapp… manco per un franchising da 100 mila euro ricevi tutta questa assistenza… In pratica, se vuoi avere successo devi fondere i due mondi Internet-Realtà…

Diversamente sparisce tutto in un buco nero

Ancora con la Cazzata dell’Autoconsumo?

Per me costruire una rendita vuol dire costruire qualcosa che duri a vita e questo particolare credo sia quello che ci colpisce di più quando vengono a proporci il Network Marketing… fare le cose una volta e guadagnarci per sempre. Perché oggi ti parlo di questo? Perché noto sempre di più pseudo leader che saltano da un Network all’altro come se fosse lo sport del secolo…

Che Coerenza è?

Non puoi propormi una cosa che costruisci per la vita e tu stesso ogni 2-3 anni cambi… posso capire che capiti 1 volta, 2 volte, ma dopo inizi a puzzare di falsità, inizi a puzzare di opportunismo, inizi a puzzare di incoerenza… inizi a puzzare così tanto che solo uno stupido può seguirti, perché tu qualcosina la guadagnerai lo stesso, ma tutti quelli che ti seguiranno, nella speranza di guadagnare anche loro, rimarranno con un pugno di mosche…

Vuoi creare qualcosa di serio?

Valuta tu stesso il tuo Network!!!

1) Sei in Italia, quindi la cosa fondamentale è che deve essere in regola con le leggi italiane. Non ti fare illudere da ciò che funziona negli altri paesi. Qui abbiamo una tassazione diversa, che massacra le imprese, i margini si riducono e NON possono mantenere determinate promesse. Ciò che ti promettono nel famoso pre-lancio, quando poi ci sarà sede ufficiale in Italia, non possono più mantenerlo, quindi crolla il loro sistema… non è un caso che spariscono o diventano lente come una lumaca.

2) Stai avviando una impresa commerciale, quindi hai bisogno di un prodotto che si vende… senza clienti non si mangia. Dimenticati le cazzate dell’autoconsumo, in Italia è illegale… quindi ciò che funziona in altri paesi, ancora una volta, in Italia non funziona. Vuoi essere sicuro di far soldi? Inizia a vendere, senti le reazioni dei tuoi clienti… sono loro il vero segnale che un prodotto funziona e non certo chi lo compra solo per far business.

3) Se vuoi una continuità, devi avere in mano un prodotto consumabile. Non puoi cercare clienti per tutta la vita… te ne devono bastare una decina, non di più… ma una decina che si affeziona al prodotto e non lo abbandona più. A quel punto sarà più facile concentrarsi sulla costruzione della rete e insegnare anche loro a fare lo stesso… una decina di clienti ciascuno che non vi abbandona più.

Questo è vero Network Marketing, questo è un business che puoi costruire per la vita, questo è un business sostenibile…

Ovviamente, l’azienda non deve essere sputtanata, deve avere i bilanci in positivo, deve avere solidità finanziaria… in parole semplici devono esserci delle solide fondamenta alla base… diversamente, fra 2-3 anni ti troverai a seguire i pseudo leader “cancia banniera” che vanno dove tira vento più forte… in quel momento…

Il Pensiero Positivo è una Grande Stronzata

In italia esiste uno strano concetto del pensiero positivo. Buona parte degli italiani, che millanta pensiero positivo, pensa che tutto ciò che fa è positivo, anche se è nei guai… “mi ha chiamato la banca perché sono in rosso… evviva, pensa positivo… va alla grande…” ma che cavolo va alla grande se sei nei guai? L’altro giorno, l’ennesima persona che mi propone un network mi scrive sulla chat di facebook e chiude la proposta con un “…dammi un tuo giudizio sia positivo che negativo”

Lo faccio con piacere… se me lo chiedi…

Visto per come me lo ha proposto, visto che da quando lo conosco me ne avrà proposti almeno una decina, spiego che non bisogna rompere le scatole alla gente se prima queste non si sono interessati e chiedono loro stessi delle informazioni… quindi la tua strategia rischia di non funzionare… anzi rischia proprio di essere controproducente… Sai quale è stata la sua risposta? Dopo avermi chiesto un giudizio sia positivo ce negativo… “…vedo che sei una persona negativa e perciò da adesso ti tolgo dalle mie amicizie…”

Evviva, così non mi rompi più le scatole…

Caro caprone dal pensiero positivo, e se avessi solo più esperienza di te? Positivo non vuol dire vedere sempre il bene nelle cazzate che si fanno… in questi anni che ti conosco hai cambiato un Network ogni 2×3 e ancora sei lì a fare cazzate… non ti rendi conto che non funziona? Che non ti porta da nessuna parte? Sarò negativo (per il tuo modo di pensare) nel frattempo io vivo di rendita con 1 solo network e tu fai la fame cambiandone 1 al giorno…

Le chiacchiere stanno a zero!!!

Il pensiero positivo è ben altro… mi chiama la banca? Non devo piagnucolare sul passato (pensiero negativo), il passato è passato. La telefonata della banca serve a farmi capire che ho oltrepassato un ulteriore limite, quindi è arrivato il momento di tirare su le maniche e darsi da fare (pensiero positivo), più del normale, quantomeno più di prima e sicuramente in modo diverso… se continui a fare ciò che hai sempre fatto continuerai ad ottenere ciò che hai sempre ottenuto…

Il pensiero positivo serve a trovare soluzioni…

Non a bendarsi gli occhi e continuare a sbattere la testa al muro. Tirando le somme, come faccio a saper se penso positivo o meno? Qualcosa va storto, ad ogni reazione un significato:
Piagnucoli rimanendo immobile? Pensiero Negativo
Reagisci in maniera pro attiva? Pensiero Positivo
Sei felice e continui a fare cazzate? Pensiero Coglione