Cause del Vandalismo

Spesso le cronache riportano molti casi di atti vandalici. Devastazioni e azioni distruttive nei confronti di oggetti, di proprietà di sconosciuti, sono all’ordine del giorno. Gesti di questo tipo possono nascondere profondi disagi psicologici e disturbi del comportamento.

Il vandalismo è un disturbo del comportamento che porta i ragazzi ad unirsi ad un branco che, per creare un diversivo alla vita di tutti i giorni, devasta quello che incontra sul suo cammino. A dettare questo comportamento è spesso la noia, l’incapacità di gestire la solitudine. In altri casi il vandalismo è l’espressione della difficoltà a contenere le energie. La persona sfoga la propria rabbia sugli oggetti. E’ l’unico modo che conosce. Il vandalo è spinto a compiere il suo gesto da un motivo che a lui sembra preciso. E’ una forte spinta interna a portarlo a sfogare sugli oggetti altrui la propria aggessività e a provare poi sollievo.

Quali sono gli impulsi che guidano un piromane o un vandalo a devastare tutto quello che trova di fronte a se? A innescare la miccia molto spesso è un sentimento di odio, derivante da invidie, gelosie e desideri di vendetta per aver subito dei torti.

All’origine di questi comportamenti ci sono molto spesso problematiche familiari. Il vandalismo, infatti, è un dusturbo che ha origine nell’adolescenza, un’età molto critica, e può scoppiare a causa di rapporti conflittuali con i genitori e i familiari. Molto spesso i vandali sono persone che a scuola hanno vissuto forme di prevaricazione come il bullismo e che, anche da adulti, continuano a vivere questi problemi sotto forma di mobbing da parte di colleghi e superiori. In genere hanno un quoziente intellettivo piuttosto basso, ma allo stesso tempo sono molto abili a non farsi scoprire e a non lasciare tracce.

Crescere circondati da un clima di violenza è il punto di partenza per sviluppare comportamenti di questo tipo. Infatti, sempre più spesso si registrano casi in cui il vandalo è uno stalker: se il persecutore non riesce a sfogare la propria violenza sulla sua vittima, distruggerà gli oggetti che le appartengono, dall’automobile all’abitazione.