Alimentazione Anti-Smog

Se non piove per qualche tempo, ecco che si parla di Pm, le polveri più o meno fini che contribuisco a creare lo smog, inquinando l’aria delle metropoli come quella dei centri più piccoli, ma molto trafficati. Le polveri sottili sono costituite da diverse sostanze dall’effetto tossico: nitrati, solfati, metalli pesanti eccetera. La loro azione sull’organismo è subdola: lo smog è un’importante concausa di malattie, anche molto seria, come quelle respiratorie, del sistema cardiovascolare o i tumori.

Ma, senza arrivare alle situazioni più seria, la prima a soffrire dello smog è la pelle, che perde luminosità e freschezza e invecchia più velocemente. E’ fondamentale, dunque, riuscire a costruire uno scudo naturale che la protegga il più possibile. Occorre fornire all’organismo vitamine e antiossidanti.

Il corpo umano reagisce al contatto con le sostanze tossiche presenti nello smog mettendo in atto una serie di reazioni di difesa, che portano anche alla produzione di radicali liberi. Fino a un certo punto, l’organismo riesce a eliminare queste sostanze di scarto ma quando si formano in grande quantità, risultano aggressive, danneggiando le membrane cellulari e la struttura del Dna.

Per costruire uno scudo, bisogna inserire nell’alimentazione quotidiana alimenti ricchi di sostanze che aiutano a combattere i radicali liberi, contrastare l’ossidazione di cellule e tessuti e potenziare il sistema immunitario.

Le sostanze che aiutano a combattere gli effetti dello smog sono:

– Gli antiossidanti: sono presenti nei vegetali e contrastano l’azione dei radicali liberi limitandone i danni. Quelli più importanti sono:
1. le vitamine C ed E: contrastano i radicali sacrificandosi al posto delle molecole dell’organismo, la cui struttura resta così preservata. Sono presenti in kiwi, vegetali a foglia verde, agrumi, olio d’oliva, frutta secca e frutti di bosco;
2. i carotenoidi: il più famoso è il betacarotene che spazza via i radicali liberi; la luteina esplica la sua azione a livello degli occhi e il licopene agisce sulle membrane cellulari. Si trovano nei vegetali arancioni, rossi e viola;
3. i flavonoidi: hanno un potente effetto protettivo. La querchetina che si trova in mele e cipolle ha un forte potere antinfiammatorio. Le catechine hanno un effetto antiossidante. il Resveratrolo ha proprietà antiossidanti, antinfiammatorie e protegge il sistema cardiovascolare;
4. il glutatione: è una sostanza proteica vegetale usata dall’organismo per formare un enzima che protegge le membrane dai danni ossidativi. Si trova in avocado, arance, fragole, carote, e spinaci.

– I minerali: alcuni minerali hanno un ruolo importante nella protezione dell’organismo dall’inquinamento atmosferico, perchè spesso potenziano l’azione degli antiossidanti. L’organismo non è in grado di produrli da sè, per cui vanno introdotti con gli alimenti. Quelli più importanti sono:
1. il selenio: si trova in pesce, pollo, tacchino, e grano duro e agisce in associazione con la vitamina E, rallentando i processi d’invecchiamento e rafforzando le difese naturali;
2. lo zinco, il rame, il manganese: si trovano in carne, molluschi, tuorlo d’uovo, legumi e frutta secca e potenziano l’azione di un enzima che interviene in tutti i processi di ossidazione, proteggendo le cellule dallo stress ossidativo.

– Gli acidi grassi essenziali: mantengono integre e flessibili le membrane cellulari, proteggendo le cellule da sostanze tossiche e radicali liberi. Dato che l’organismo non riesce a produrli, vanno introdotti regolarmente attraverso l’alimentazione. Quelli più importanti sono gli omega3 e si trovano in pesce, alcuni oli vegetali, alghe e frutta a guscio. Contrastano l’azione di molecole che provocano le infiammazioni, come le citochine e i leucotrieni.

Il nostro sito tra le sue ricerche ha trovato dei prodotti straordinari. Per maggiori informazioni scrivi a v.lembo@ilverobenessere.com