Vediamoci Meglio

Sembra quasi la settima a degli occhi. Martedì scorso abbiamo tenuto online una serata benessere dedicata proprio alla vista e ieri mi sono trovato a leggere dei rimedi naturali… sarà un segnale che devo scrivere qualcosa sul blog? Scriviamolo 😉

Di cosa abbiamo parlato martedì…

La nutrizione riesce a fare cose impensabili, migliora la qualità della nostra vita oltre ogni aspettativa. Pensare di migliorare la qualità della vista è impensabile per molti, eppure ci sono delle sostanze naturali che se assunte nelle giuste dosi fanno anche questo…

La Luteina per esempio.

La luteina, il carotenoide presente in molti vegetali, in particolare nelle verdure a foglia verde, come spinaci e cavoli, è un antiossidante naturale che protegge gli occhi da alcune importanti malattie. Nell’occhio umano la luteina si trova nella macula, la parte centrale della retina, responsabile della acuità visiva, la visione dei dettagli. Oltre a svolgere un’importante azione antiossidante, la sostanza forma i cosiddetti pigmenti maculari, una sorta di filtro che impedisce alle radiazioni nocive (la cosiddetta ‘luce blu’) di raggiungere e danneggiare il tessuto sensibile della retina.

A proposito di luce blu,ti regalo un software che diminuisce la luce blu in base all’orario in cui lo usi. Per scaricare il software clicca qui

Proprio la macula è il bersaglio di una malattia invalidante, la Degenerazione Maculare Senile, che risulta essere la prima causa di cecità nelle persone con più di 50 anni. Secondo uno studio della Harvard University, la luteina può ridurre del 43% il rischio di progressione della Degenerazione Maculare Senile, la malattia che solo in Italia colpisce più di un milione di persone.

Grazie agli studi, inoltre, è stato possibile fissare la quantità di luteina che ogni persona dovrebbe assumere con la dieta per proteggere i propri occhi dal rischio di Degenerazione Maculare Senile: 6 milligrammi. Per garantire i 6 mg di luteina al giorno, basta seguire la dieta mediterranea, che prescrive 5 porzioni di frutta e verdura quotidiane. Tra le verdure, meglio scegliere spinaci, cavoli, ma anche fagiolini e, comunque, le verdure a foglia verde.

La Zeaxantina è un’altra sostanza utile per i nostri occhi

E’ un carotenoide della famiglia della xantofille ed è noto per la sua azione antiossidante protettiva specifica per gli occhi. La zeaxantina è, assieme alla luteina, uno dei principali componenti del pigmento maculare della retina, in particolare si trova sia nella macula che nel cristallino dove filtra la luce blu ad alta energia dannosa per l’occhio e agisce da antiossidante specifico contro le specie radicaliche dell’ossigeno.

Diversi studi hanno evidenziato che la somministrazione di zeaxantina e luteina migliora l’acuità visiva e la visione centrale risultando utile in caso di degenerazione maculare, nella prevenzione delle cataratte e di altre problematiche degli occhi.

Vitamina A

Una carenza di vitamina A, anche leggera, può provocare un rapido affaticamento degli occhi, sensibilità alle variazioni della luce, palpebre secche, predisposizione alle infezioni degli occhi, possibili ulcerazioni e cecità irreversibile. La causa principale della cecità notturna (l’incapacità di vedere bene con poca luce o quando fa buio), è la carenza di vitamina A. La vitamina A è necessaria per la formazione della porpora retinica, la sostanza negli occhi che permette di passare dalla luce viva all’oscurità. La retinite pigmentosa è una degenerazione graduale della retina che causa la cecità. La fase iniziale è caratterizzata da cecità notturna e da altri disturbi tipici di una carenza di vitamina A. Sembra che le persone colpite da questo disturbo abbiano uno scarso assorbimento della vitamina A.

Vitamina E

Alcuni studi effettuati hanno dimostrato che la vitamina E può migliorare la vista. L’integrazione di vitamina E ha diminuito la gravità e la durata della fase acuta della fibroplasia retrolenticolare. La vitamina E insieme alla vitamina A possono curare disturbi visivi che non corrispondono alla carenza di una vitamina in particolare. L’arteriosclerosi dell’occhio è stata curata con l’uso di vitamina E. La carenza di vitamina E è probabilmente uno dei fattori responsabili del distacco della retina. L’uso della vitamina E ha dato buoni risultati anche nella cura dell’indebolimento dei muscoli oculari, dello strabismo, della vista annebbiata o sdoppiata.

Tempo fa avevo molto più affaticamento oculare di adesso che assumo queste sostanze, la mia vista è più riposata e riesco a stare tranquillamente al pc per diverse ore.

Cosa ho trovato ieri?

A me piace molto leggere e aggiornarmi sulla nutrizione, in particolare se legata a “guarire” piccoli disturbi. Ieri leggendo una guida trovata online, “Manuale Pratico di Medicina Naturale”, ho scoperto alcuni miscugli benefici per i nostri occhi.

Per la stanchezza per esempio, suggerisce degli impacchi fatti con patata grattuggiata, o camomilla. Io per esempio in passato (prima di luteina, zeaxantina, viamine A ed E) utilizzavo fare degli impacchi di acqua e aloe vera.

Se hai gli occhi gonfi, viene suggerito ti tagliare un cetriolo a rondelline, mettere questi dischetti sugli occhi e rilassarsi per qualche minuto.

Quando invece fanno male, meglio una mela grattugiata… questo puoi estenderlo a tutto il viso perché è anche un toccasana per la pelle.

Se hai sabbia, ardore, bruciore, ti serve il latte intero. Si può usare un contagocce, o applicare con un panno inzuppato, o cotone idrofilo, sopra gli occhi, fino a sentire giovamento… questo rimedio è utile anche per togliere, o diminuire le occhiaie.

Un’ infusione leggera di petali di rosa, o l’acqua ottenuta da loro macerazione (per esempio nel corso di una notte) in una bacinella: è eccellente sia per togliere la stanchezza, che per schiarire la vista.

Infine, anche se non è naturale… e sinceramente mi fa un pò senso, questa guida riporta un metodo che a quanto pare abbia degli eccellenti risultati per fortificare la vista e il nervo ottico, nei casi di vista debole. Si tratta del fegato di Bue: meglio, chiaro, se comprato nei paesini, dove gli animali vengono ancora nutriti senza cose chimiche. La ricetta è molto semplice e dura 12 giorni, ma si può proseguire se a qualcuno piace, senza inconvenienti; ed è questa: 100gr di fegato di Bue si fa bollire in 1/2 litro d’acqua senza sale; prima si beve il liquido, poi si mangia la carne. Si fa a digiuno la mattina, appunto per 12gg.

Perché amo la nutrizione

Spesso mi viene chiesto il perché ho deciso di dedicarmi alla nutrizione. Tempo fa pesavo 15kg in più del mio peso forma, non mi sentivo a mio agio e ogni volta che mi piegavo ad allacciarmi le scarpe, avevo un flash: mi vedevo in ospedale, su una barella con la flebo attaccata e mi portavano d’urgenza in rianimazione… era un incubo.

Quest’incubo mi ha fato scattare la scintilla

Qualcuno pensa che io sia esagerato a pensare queste cose, fatto sta che l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha dichiarato ufficialmente che il 30% dei tumori nei paesi industrializzati è direttamente collegato all’alimentazione, negli altri paesi scende al 20%. La cosa assurda è che più si cresce come industrializzazione e più cresce la percentuale di tumori direttamente collegati all’alimentazione.

Sono esagerato?

Vai su google e cerca. Poi se solo grazie a queste pagine posso aiutare 1 sola persona alla settimana a rimettersi in forma, a correggere l’alimentazione, ne avrò aiutate 52 l’anno. E visto che questo sito esiste dal 2007, cioè 7 anni, ne ho già aiutate 364 e grazie ai social network possiamo aiutare insieme più persone possibili, basta condividere solo ciò che realmente ti piace.

Poniamo il caso che il tumore sia esagerato!

Può starci… ma una cosa di certo non è esagerata: dalle osservazioni cliniche degli ultimi trent’anni si evince che non mangiamo per niente bene e addirittura è difficile sapere da dove proviene il cibo. Secondo alcune statistiche, mangia davvero bene soltanto una percentuale compresa tra il 2 e il 5%… tu personalmente, ti sei mai chiesto se mangi bene? E cosa più importante…

Cosa vuol dire mangiare bene?

Di sicuro NON mangiare ogni giorno pane e pasta, cibi pronti, fritti, insaccati, bere bibite gasate… preferire cibi sani e se ne conosciamo la provenienza è anche meglio. Preferiamo frutta e verdura locale, di stagione… mangiarne varia, di tutti i colori. Preferiamo carni allevate in zona, all’aperto, nutrite ad erba… pesci di mare NON di allevamento. Evitiamo latte e latticini in genere, i cibi contenente glutine anche se non siamo celiaci… è abbastanza semplice, basta stare più attenti nel fare la spesa 😉

Il giorno della dieta

Oggi per molti è il primo giorno utile per mettersi a dieta e prima di ogni cosa mi piacerebbe condividere con te il significato della parola stessa. La parola dieta deriva dal latino diaeta, a sua volta dal greco δίαιτα, dìaita, «modo di vivere», «stile di vita»… quindi fare la dieta non vuol dire privarsi del cibo ma fare uno stile di vita consono alla natura dell’essere umano. L’obiettivo del nostro sito è sempre stato questo, aiutare il prossimo a migliorare il proprio stile di vita, a 360°… Salute, Soldi e Serenità.

Oggi, visto che per molti sarà proprio il giorno dell’inizio della dieta, voglio parlati in particolare della Salute. Allora il nostro corpo per stare in salute ha bisogno di assumere tutti i macronutrienti (carboidrati, grassi e proteine), le fibre le vitamine (le vitamine A, B1, B2, B3, B5, B6, B9, B12, C, D, E, H, K, P), i minerali (calcio, cromo, ferro, fosforo, iodio, magnesio, manganese, potassio, rame, selenio, sodio, zinco), il coenzima q10, gli omega 3 e per lo stile di vita dei nostri giorni sono diventati fondamentali anche i probiotici… luteina, zeaxantina…

Abbiamo bisogno veramente di tanta roba!!!

A questo punto la mia domanda è, perché ti stai privando del cibo quando in effetti ci sono carenze nutrizionali? E non mi dire che ogni giorni riesci a soddisfare il tuo fabbisogno nutritivo… non ci crederò mai. A dire il vero sono pochissime le persone che ci riescono… al contrario mangiano sostanze inutili per il proprio corpo. Sostanze che li soddisfano solo a livello psicologico. E’ come dire che sull’auto a gasolio metti la benzina perché ti piace di più l’odore… o al contrario, sull’auto a benzina metti il gasolio perché con la stessa cifra ne viene di più… impensabile.

Il tuo corpo va a nutrienti e devi dargli nutrienti, non sostanze che riempiono, fanno ingrassare e/o non hanno alcuna sostanza nutritiva e non farti abbindolare da piante magiche, frutti esotici, funghi miracolosi che conterrebbero tutti i nutrienti utili al tuo corpo. Cosa dicono i grandi esperti? Mangia colorato, hai bisogno di frutta e verdura di stagione, di vario tipo e di vario colore…

Per oggi mi fermo qui… se no iniziamo a scrivere un libro 😉