Mai Saltare la Colazione

Dopo il riposo e il digiuno notturno, l’organismo ha bisogno di fare rifornimento di energia: la prima colazione dovrebbe fornire il 15-20% della quota calorica giornaliera. La quota calorica assoluta è varabile in relazione al fabbisogno energetico individuale e quindi in base al sesso, all’età, al peso e allo stile di vita. Per una dieta da 2000 calorie, si dovrebbe rimanere intorno alle 300-400 calorie per la prima colazione.

E’ dimostrato che una colazione “fatta bene” ha effetti psicofisici positivi, che aumentano il senso di sazietà nelle ore successive e permettono di ridurre, complessivamente, l’apporto calorico della giornata; aiuta a migliorare le prestazioni intellettuali e fisiche durante l’intera giornata. Chi fa una colazione adeguata raggiunge più facilmente l’apporto di minerali e vitamine utili per il mantenimento del benessere.

Per iniziare al meglio la giornata, la colazione deve essere leggera, ma completa, apportando tutti i nutrienti necessari per il mantenimento delle funzioni dell’organismo. Sulla tavola possono comparire i cereali, che forniscono zuccheri semplici e carboidrati complessi a lento assorbimento; frutta e derivati che danno acqua, minerali, vitamine e zuccheri; yogurt o meglio ancora probiotici.

Per non annoiare e stimolare anche i più riottosi a non saltare il primo pasto della giornata, la varietà è d’obbligo, soprattutto in estate. Oltretutto, ci sono sempre più persone che preferiscono iniziare la giornata anche con cibi salati; sì, dunque, alla ricotta, al pane e alle gallette di riso, al prosciutto cotto, così come a un toast. C’è solo l’imbarazzo della scelta.

La colazione ideale deve essere gratificante, non solo dal punto di vista del gusto, ma anche della presentazione visiva e dell’ambiente: un sottofondo musicale, che piaccia a tutti, può rendere più dolce il risveglio della famiglia. Ogni trucco è buono per rendere la colazione un momento piacevole, sereno e rilassante.

Saltare la colazione per dimagrire è una mossa inutile: gli studi dimostrano che chi comincia bene la giornata ha circa il 25% in meno di probabilità di aumentare di 5 kg e più rispetto a chi non la fa mai; perde mediamente più peso e soprattutto più massa grassa e riduce il tasso di colesterolo del 4%. In generale, chi fa regolarmente una prima colazione adeguata ha uno stato di salute migliore.

Riprendi il Ritmo con lo Yogurt

Al rientro in città si stenta a riprendere i soliti ritmi di vita e l’intestino diventa capriccioso, provocando pesantezza e malessere generale. In questi casi può essere d’aiuto una dieta bilanciata, che punta sui benefici dello yogurt. A consigliare il suo consumo quotidiano sono i nutrizionisti americano che dimostrano come questo alimento spesso trascurato aiuti a contrastare i chili di troppo e a proteggere l’organismo.

Consumato regolarmente, lo yogurt favorisce la linea e aiuta a prevenire vari disturbi, dall’osteoporosi al diabete, dai tumori alle malattie cardiovascolari. E’ una fonte di proteine e oligoelementi come calcio, potassio e magnesio, oltre a contenere probiotici in grado di favorire il benessere della flora intestinale.

Da un punto di vista nutrizionale, consumare uno yogurt privo di un numero adeguato di batteri è inutile. Perciò è importante individuare un prodotto di buona qualità, leggendo attentamente le etichette nutrizionali che si trovano su ogni confezione. Ecco, allora, cosa fare per essere sicuri di mangiare il prodotto giusto.

Leggere la data di scadenza: uno yogurt fresco, ovvero preparato da poco tempo, è più salutare perché i lattobacilli perdono vitalità ed efficacia se rimangono chiusi a lungo nel vasetto.

Verificare il numero di lattobacilli: utili per l’organismo, per avere un effetto benefico, la loro concentrazione dovrebbe essere di un miliardo di cellule vitali. Meglio evitare le confezioni che non riportano questa informazione.

Preferire i probiotici: spesso definiti anche latti fermentati, si distinguono dallo yogurt per il tipo di batteri che contengono. Si tratta di bacilli individuati attraverso ricerche approfondite e in grado di esercitare una specifica funzione benefica.

Attenzione ai grassi: la percentuale di lipidi dipende dal tipo di latte usato, che può essere intero, parzialmente scremato o scremato. Questa informazione influisce solo sul totale delle calorie. Oggi in commercio si trova una grande varietà di yogurt fatto con latte vegetale che a differenza di quello vaccino, è più leggero, salutare, digeribile e meno calorico.

Lo yogurt è ideale per arricchire frullati e macedonie; il suo sapore dolce e acidulo, però, lega bene anche con carne e pesce e si presta alla preparazione di gustosi piatti unici a base di insalata. Inoltre, può sostituire ingredienti calorici come burro e panna per la preparazione di salse e condimenti light.

Il nostro sito tra le sue ricerche ha trovato uno yogurt drink probiotico di nuova generazione, ottimo per la salute dell’organismo. Per maggiori informazioni clicca

I Benefici dei Probiotici

Piacevoli come lo yogurt e ancora più salutari: i latti fermentati sono molto apprezzati e sono i prodotti probiotici più conosciuti e consumati dagli italiani. Adesso c’è un motivo in più per tenerli sempre nel frigorifero: sembra che il loro consumo, nel tempo, aiuti a prevenire l’obesità.

Sottoposti a un incessante superlavoro, i batteri intestinali hanno bisogno di un aiutino: perchè svolgano le loro funzioni, infatti, è necessario, che il rapporto tra i batteri benefici e quelli nocivi sia equilibrato. Per metterlo a repentaglio, però, bastano una dieta sbilanciata, lo stress, un raffreddore o una cura antibiotica.

I probiotici sono d’aiuto, perchè rappresentano il lato buono dei batteri. Come li definisce il Ministero della Salute, i probiotici sono “microrganismi vivi che, se ingerite in adeguate quantità, arrivano vivi e attivi nell’intestino ed esercitano funzioni benefiche per l’organismo”.

I microrganismi probiotici svolgono numerose azioni che contribuiscono a mantenere sano l’organismo, perchè ne aumentano le difese naturali. Eccone alcune:
– Digeriscono gli alimenti, producendo sostanze utili e un effetto antibatterico. In particolare, sono stati dimostrati i loro effetti positivi in caso di diarrea acuta da rotavirus, di gastroenteriti e di disturbi provocati dalle cure antibiotiche.
– Fanno da barriera ai microbi infettivi, aumentando nell’intestino il numero di fermenti buoni che contrastano i batteri nocivi, ossia quelli che causano infezioni e disturbi grastrointestinali.
– Regolano l’ecosistema biologico intestinale, ripristinando adeguati livelli di flora lattica buona.
– Svolgono un’azione disintossicante perchè aiutano a metabolizzare le sostanze potenzialmente nocive.

Il consumo regolare di questi prodotti è risultato benefico anche sugli sportivi, in particolare per combattere l’indebolimento temporaneo del sistema di difesa provocato dagli allenamenti e dallo strass da gara.

Il nostro sito tra le sue ricerche ha trovato uno yogurt probiotico straordinario. Per maggiori informazioni clicca